ANGURIE DELLA SALUTE

20 novembre 2017

Per le famiglie del villaggio di Agok è tempo dei primi raccolti. E le angurie la fanno da padrona.

Dopo le difficoltà iniziali causate dal conflitto e dalle piogge, l’iniziativa agricola dedicata ai disabili affetti da lebbra ha trovato spazio segnando importanti traguardi. Grazie ai tanti sostenitori, siamo riusciti a migliorare la sicurezza alimentare, aiutando 450 tra adulti e bambini.

E’ stato creato un comitato dei contadini tra le varie famiglie coinvolte. Sono stati identificati i terreni da adibire alla coltivazione e distribuite le sementi, con l’appoggio dell’autorità locale della contea.

 

Le angurie

I destinatari hanno potuto piantare le proprie coltivazioni e oggi hanno già distribuito i primi raccolti. In particolare, l’anguria si è rivelata molto redditizia sul mercato di Wau, ed è stata venduta anche ad Aweil e nelle regioni vicine.

La quantità di precipitazioni quest’anno ha permesso un’abbondante raccolta di angurie. Molte famiglie che hanno piantato e trattato l’anguria con insetticidi hanno ottenuto buoni risultati dalla vendita delle coltivazioni. Arachidi, miglio e sorgo non sono ancora stati raccolti; si presume possano essere pronti alla fine del mese.

Rendere sostenibile un progetto agricolo come questo significa mettere i destinatari nelle condizioni di poterlo gestire localmente in autonomia. Significa abbattere quella barriera di assistenzialismo puro per sposare la causa del “fare con”, della collaborazione responsabile tra donatori e beneficiari.

E’ ciò che con il tuo aiuto vorremmo sostenere. L’impegno per la sicurezza alimentare e l’inclusione sociale di chi sta ai margini dipende da ciascuno di noi.

News dal Sud Sudan