EMERGENZA FAME

21 settembre 2018

A ciascuno il suo pasto, la nuova campagna

CESAR con Rise Against Hunger per 6000 persone bisognose in Sud Sudan

 

Dare da mangiare a chi non ne ha e contrastare l’emergenza fame. Questo l’obiettivo alla base dell’iniziativa A ciascuno il suo pastoEntro la fine del 2018 vogliamo raggiungere oltre 1000 famiglie indigenti in Sud Sudan con 145.000 pasti.

L’operazione si svolgerà in collaborazione con Rise Against Hunger, organizzazione internazionale impegnata nella lotta contro la fame in modo tangibile e concreto attraverso la distribuzione di cibo e altri aiuti umanitari in favore delle popolazioni in grave stato di bisogno.

«Il 2018 si è aperto con l’urgente appello delle Nazioni Unite riguardante oltre 250.000 bambini che in Sud Sudan rischiano la vita a causa della malnutrizione e della scarsità di cibo a disposizione» spiega la presidente di CESAR, Mariangela Rossini. «L’iniziativa nasce come risposta a quest’emergenza: la morte per fame di migliaia di bambini non può lasciarci indifferente».

A fine settembre dall’Italia partirà il primo container con le razioni di cibo destinate a circa 6000 persone abitanti nelle piccole missioni rurali di Tonj, Warrap, Marial Lou e Romic appartenenti alla diocesi sud sudanese di Rumbek, partner locale della Fondazione CESAR.

La distribuzione avverrà entro dicembre, attraverso i missionari presenti sul campo e a partire dalle scuole, punto di contatto primario con i bambini e con le loro famiglie.

Le porzioni che saranno distribuite in Sud Sudan contengono riso e verdure essiccate, farina di soia e vitamine: un pasto messo a punto da Rise Against Hunger per soddisfare i bisogni alimentari di popolazioni appartenenti a diverse geografie nel mondo. La particolarità di queste razioni sta nel loro confezionamento, che avviene attraverso eventi di team building solidale dove i protagonisti sono le imprese che vogliono aderirvi e i loro dipendenti.

«E’ un esempio di solidarietà diretta e responsabilità sociale – evidenzia Roberta Baldazzi, Country Manager di Rise Against Hunger in Italia – ma anche un pretesto per riportare l’attenzione di tutti sul dramma della fame nel mondo, il problema contingente più grave che stiamo vivendo e al contempo quello più facilmente risolvibile».

A ciascuno il suo pasto. Con noi contro la fame.

Aderisci anche tu alla campagna!

Vai alla scheda progetto

News dal Sud Sudan, Notizie dall'Italia , , ,