Fondazione CESAR

“Ogni sorriso è una vittoria

Grazie per avermi aiutata a realizzare il mio sogno! Nella mia laurea c’è l’impronta del vostro grande cuore” Mary

Ci sono persone che lasciano un segno nella nostra vita, che hanno creduto in noi quando nessuno lo faceva e ci hanno dato un’opportunità. Così Padre Cesare Mazzolari ha lasciato un’impronta indelebile nel cuore del popolo del Sud Sudan, contribuendo alla sua indipendenza.

Come una famiglia accompagna nella crescita i suoi figli, affiancandoli passo passo, così Mariangela Rossini da 20 anni accompagna il cammino della Fondazione Cesar proseguendo il percorso iniziato con Padre Cesare.

Tutti i giorni come Fondazione Cesar cerchiamo di attuare una vera rinascita nel cuore delle persone che incontriamo e delle loro comunità, in Sud Sudan come in Italia; lo facciamo “per piccoli passi”, attraverso fatti concreti, come servizi educativi e sanitari, pasti sicuri, borse di studio e la promozione di buoni stili di vita.

Cerchiamo di dare voce a chi non ha voce e accendere la speranza in chi non ce l’ha più: donne sole, bambini orfani o soldato, giovani senza futuro o emarginati.

Abbiamo a cuore i giovani perché permettere loro di studiare e di realizzare i propri sogni vuol dire attuare una vera rivoluzione culturale e costruire sviluppo anche per la propria comunità.

Crediamo che l’educazione sia la chiave per rompere gli schemi perché rendere la nostra Terra la casa di tutti vuol dire avere a cuore il futuro di tutti noi, un futuro sostenibile che non escluda nessuno.

Per questo abbiamo bisogno anche di te, unisciti a noi!

Mazzolari
e il Sud Sudan

Uomo, missionario e pastore degli ultimi, Cesare Mazzolari nasce a Brescia nel 1937. Sacerdote comboniano, dal 1981 il Sud Sudan diventa la sua terra.

Qui, in 30 anni di missione, affronta insieme alla popolazione il dramma della guerra, della carestia, della povertà, ma anche la lotta per l’indipendenza dal Sudan del nord, donandosi senza sosta agli altri e per le necessità dei più deboli.

Nel 1999 papa Giovanni Paolo II gli affida la diocesi di Rumbek, nominandolo vescovo di quel popolo sofferente che accompagnerà con coraggio fino alla morte, nel 2011. Ancor oggi la sua figura è straordinario segno di speranza e pace per il giovane Stato sud sudanese.

Il Team

Mariangela Rossini
Presidente e Direttore operativo
Claudia Tonoli
Segreteria e Amministrazione
Andrea Lanari
Progetti
Chiara Pea
Eventi e Botteghe Solidali
Viviana Filippini
Comunicazione
Jonathan Barsby
Field Project Management

I Gruppi d’appoggio

La spina dorsale di CESAR sono i volontari. Sul territorio i nostri donatori di tempo svolgono un’intensa e variegata attività, che comprende:

  • Sensibilizzazione alla causa
  • Presidio di stand negli eventi di piazza
  • Supporto operativo per iniziative e campagne
  • Promozione di incontri informativi
  • Raccolta fondi
  • Ricerca di nuove collaborazioni
  • Confezionamento di idee regalo e bomboniere solidali
  • Copertura turni di apertura botteghe Warawara

CHI SONO I DONATORI DI TEMPO?
Singole persone simpatizzanti, piccoli gruppi informali, studenti e intere classi, insegnanti promotori dell’intercultura a scuola, associazioni amiche…Vario è l’identikit dei nostri volontari, ma unico è l’obiettivo: essere promotori della cultura del dono e delle istanze di CESAR, per fare rete e insieme raggiungere quanti più sorrisi possibile, in Italia e in Sud Sudan.

DOVE LI TROVI?
A Brescia e provincia, ma non solo. Sono 25 i gruppi d’appoggio che colorano la mappa d’Italia da nord a sud: da Trento a Palermo, da Genova a Verona, da Torino a Roma…un’unica grande famiglia pronta a ricordare che c’è più gioia nel dare!

Per la realizzazione dei progetti di sviluppo in Sud Sudan ci appoggiamo alla collaborazione di due partner locali principali:
Diocesi di Rumbek e ONG Arkangelo Ali Association. Entrambi hanno sedi operative in Sud Sudan, rispettivamente a Rumbek e a Juba. All’interno di queste partnership, CESAR si occupa delle fasi di progettazione, monitoraggio e rendicontazione dei progetti, coordinamento delle relazioni con i referenti in loco e le realtà coinvolte, stesura e implementazione di piani di raccolta fondi a sostegno dei progetti.

In Italia lavoriamo con la Rete Interdiocesana dei Nuovi Stili di Vita: ad accomunarci la voglia di costruire una società attenta ai bisogni, rispettosa dell’ambiente, pronta a mettere in atto comportamenti e stili di vita nuovi, in grado di favorire uno sviluppo sostenibile ed equo per tutti. Temi che portiamo insieme nelle piazze, nelle scuole, nelle istituzioni, con iniziative condivise per promuovere consapevolezza e accoglienza.

Partnership
istituzionali

  • Rise Against Hunger
  • Ambasciata del Sud Sudan in Italia: S.E. sig. Ajing Adiang Marik
  • Console onorario del Sudafrica a Genova: dott. Enrico De Barbieri
  • Co.Lomba Cooperazione Lombardia
  • Istituto Italiano della Donazione
  • Consulta per la Cooperazione e la Pace, la Solidarietà Internazionale e i Diritti Umani del Comune di Brescia
  • Consorzio SPeRA di Genova
Rimani sempre aggiornato sui nostri progettiIscriviti alla nostra Newsletter